venerdì 3 dicembre 2010 | Autore: NN
Domani io e Sarah partiremo per l'Italia dove già parenti e amici ci aspettano. Paul ci raggiungerà invece un po' più tardi. Per questo motivo probabilmente anche il blog andrà in vacanza, cercherò di fare il meglio per aggiornarvi sulle nostre ferie italiane, ma non assicuro niente. Quindi scusateci fin d'ora se non ci sentirete per un po'. A presto.

N
lunedì 29 novembre 2010 | Autore: NN
Grazie al Thanksgiving, abbiamo avuto 4 bei giorni da passare assieme. Era da tanto tempo che non ci capitava di poter stare insieme per più dei due giorni dei week end, ed è stato bello poter fare cose tutte e tre insieme.
Giovedì era il giorno del ringraziamento e abbiamo fatto una bella cena americana, anche se ospiti di una famiglia italiana, con tanto di 10 Kg di tacchino e tanti buonissimi piatti tipici americani. La compagnia è stata ottima e la Sara si è davvero divertita a giocare con le altre bambine un po' più grandi di lei. Abbiamo poi raggiunto gli altri amici che avevano fatto un pranzo a casa di due di questi e così siamo potuti stare un pochino anche in loro compagnia (e la Sara ha ricominciato a mangiare!). Dobbiamo davvero ringraziare per queste persone, perchè anche se lontani da casa e dalle nostre famiglie e amici, stiamo cominciando a sentirci un po' a casa anche qua.
Venerdì era il famoso Black Friday. In America il giorno dopo il Ringraziamento i negozi aprono alle 4 o 5 di notte e fanno sconti pazzeschi. Abbiamo visto persone in fila davanti ai negozi alle 10 della sera prima (pazzi!). Noi ci siamo limitati a girare un paio di negozi durante il giorno e fare un pochino di acquisti per noi, e un po' di regali di Natale.
Sabato siamo invece partiti per New York. Volevamo rivedere la città vestita a festa, infatti in questo periodo dell'anno, a parte la quantità impressionante di turisti e il freddo, nella città si respira un'aria diversa, l'aria delle feste e del Natale. Tutti quegli addobbi bellissimi, le luci, la musica, è davvero la sua veste che ci piace di più. Abbiamo avuto anche modo di rivedere vecchi amici e rincontrare persone che non vedavamo da tanto tempo.
Domenica finalmente un po' di meritato riposo e con un pochino di tristezza, ed emozione al tempo stesso, per il pensiero della nostra partenza sabato prossimo.

N
giovedì 25 novembre 2010 | Autore: NN

Il giorno del ringraziamento con la prima neve... direi perfetto! Oggi siamo invitati in due posti a festeggiare, speriamo di farcela.
HAPPY THANKSGIVING!!!

P, N, S
martedì 23 novembre 2010 | Autore: PB
Indice di sviluppo umano: combinazione di aspettativa di vita, educazione e prodotto interno lordo pro capite.


Fonte: The Economist

P
Etichette: | Lascia un commento
lunedì 22 novembre 2010 | Autore: NN
Siccome sabato è stata una giornata un po' intensa, non ho avuto modo di fare un post. Lo faccio adesso anche se un po' in ritardo...
Tantissimi auguri ad un babbo e un marito speciale! Ti vogliamo bene.

N, S
Etichette: | Lascia un commento
venerdì 12 novembre 2010 | Autore: NN
Oggi io e la Sara siamo state al nostro primo playdate. Andando in libreria allo storytime quasi tutte le mattine, ci siamo fatte un gruppetto di amiche e oggi una di queste ci ha invitato tutte a casa sua a pranzo. E' stato davvero molto bello, i bimbi si sono divertiti tantissimi a giocare in giro per tutta casa e soprattutto in una stanza piena di giochi di ogni tipo, mentre noi mamme facevamo un po' di chiacchere. E' bello vedere la Sara giocare con altri bimbi ed è bello per me aver trovato anche delle amiche mamme con cui poter condividere le cose da mamme. Siccome ci siamo trovate così bene, abbiamo pensato di ritrovarci una volta al mese e sarebbe davvero fantastico, speriamo!

N
giovedì 11 novembre 2010 | Autore: NN
Tutto è iniziato quest'estate, andando a giocare a casa delle varie amichette in Italia, la Sara ha scoperto le cucine giocattolo. Pentole, piatti, posate, fornelli, è subito diventata una passione per lei. Così, una volta tornati in America, le abbiamo subito comprato una cucina giocattolo. Le piace moltissimo giocarci, preparare la pasta, la carne con le verdure e poi darcela da mangiare. Dopo un po' però deve aver capito che la mamma nella sua cucina prepara il mangiare vero e così ogni volta che sono ai fornelli vuole venire in braccio per vedere cosa sto facendo. Vuole che alzi i coperchi e le spieghi cosa c'è nelle padelle e quando le dico che l'acqua bolle corre per prendere un po' di pasta con le sue manine e buttarla nella pentola. Visto che le piace così tanto e che a volte quando siamo in casa tutto il girono non so cosa farle fare, ho iniziato a coinvolgerla con la pizza. Quando le dico: Dai Sara vieni che facciamo la pizza, lei comincia a saltare, battere le manine tutta eccitata e dire (a modo suo) pizza, pizza, pizza. Io la stendo nel padellone e poi lei mi aiuta a mettere il sale, l'olio, l'origano e il pomodoro, ma la parte che le piace di più è spargere sopra la mozzarella.
L'altro giorno ero in vena di torta e così le ho proposto di farne una. Lei sa cos'è perchè nella sua cucina c'è un etichetta con un forno e una torta dentro e quando le chiediamo se è pronta la torta lei va ad annusare e poi fa segno con le mani come per dire quasi.
Ho preparato tutti gli ingredienti della nostra torta di mele e poi via, uno ad uno, abbiamo cominciato a metterli dentro ed impastare. Lei mi aiutava proprio, prendeva i pezzetti di burro e li metteva dentro e poi col cucchiaio di legno mi aiutava a mescolare.
Quando alla fine le ho fatto mettere tutte le fettine di mela, si è troppo divertita. Abbiamo poi infornato la nostra torta ed ecco a voi il risultato... BUONISSIMA!

N
Etichette: | Lascia un commento
lunedì 1 novembre 2010 | Autore: NN
E' ufficiale... il nuovo marchio dell'Art & Craft sta per sbarcare in America. Sto parlando di Nicoupage. Il tutto è nato qualche anno fa come hobby, ma ora sta per diventare qualcosa di più (se avrò fortuna!). Se vivete negli Stati Uniti o avete amici che vivono qua, passate parola.

N
Etichette: | Lascia un commento
venerdì 29 ottobre 2010 | Autore: NN
Questa è la sera del terrore, in cui puoi incontrare per la strada streghe, fantasmi, mostri e ... farfalline!
Si, Halloween è il 31 ma qui a Bethlehem questa sera i bimbi travestiti vanno per le case per il famoso Trick or Treat, raccogliendo sporte di caramelle e dolci di ogni tipo.
Noi abbiamo cominciato a festeggiare già da sabato scorso. Infatti in una delle librerie dove andiamo la mattina, avevano organizzato uno story time speciale dedicato ad Halloween. Così abbiamo portato la nostra bellissima farfallina alla sua prima vesta di Halloween. Là c'era anche una sua amichetta e assieme a lei hanno ascoltato le favole, colorato, giocato e siamo poi andati a pranzo tutti insieme. La festa continuava nel pomeriggio nel centro commerciale all'aperto. C'erano tantissimi bambini, con i più svariati costumi. Si poteva mangiare, ballare, tutti i bimbi avevano ricevuto un palloncino ed era bello vedere tutti questi colori e tanta allegria.
Questa sera continueremo i nostri festeggiamenti con la festa aorganizzato dall'università dove lavora Paolo e poi forse andremo in un altro centro commerciale per un'altra parata in costume.
Stasera accenderemo anche i fantasmi che abbiamo fatto prendendo spunto dal un blog che seguo.
E quindi non ci resta che dirvi: TRICK OR TREAT!

N
giovedì 21 ottobre 2010 | Autore: NN
Un paio di post fa vi avevo raccontato del nostro ritorno a New York. In quell'occasione avevamo comprato un nuovo gioco alla Sara, non che lei ce lo avesse chiesto, ma conoscendolo sapevamo che era molto carino e le sarebbe piaciuto molto, anche se è un gioco per bimbi un pochino più grande. L'Elefun è un elefante che fa volare dalla sua proboscide delle farfalline e tu le devi catturare con i retini. La Sara ancora non è capace di prendere le farfalle al volo, ma si diverte parecchio a vedere noi che lo facciamo e a raccoglierle da terra o venirle a rubare nei nostri retini (mica sciocca, si fa meno fatica :D). Questo è un gioco speciale, non è sempre a sua disposizione in mezzo a tutti gli altri giochi, ci giochiamo un pochino ogni tanto e poi lo mettiamo a posto. Solo che ha visto dove lo teniamo e adesso va a prendere la scatola da sola e tira fuori tutto, così siamo sempre costretti a giocarci.

N
Etichette: | Lascia un commento
lunedì 18 ottobre 2010 | Autore: NN

Nel mese di Ottobre l’Italia intera si tingerà di rosa, colore simbolo della lotta contro il tumore al seno. Una luce rosa, infatti, unirà idealmente la nostra Penisola dal Nord al Sud, con tanti monumenti, edifici e statue che resteranno illuminati per una o più notti a testimoniare che, grazie a un’efficace e corretta prevenzione, questa malattia tumorale si può, e si deve, vincere! E come in Italia, anche in tutto il resto del mondo si accenderanno di luce rosa location famosissime e prestigiose, quali l’Empire State Building (New York, USA), le Cascate del Niagara (Ontario, Canada), Opera House (Sidney, Australia), la Torre 101 (Taipei, Taiwan), il Ponte di Nan Pu (Shangai, Cina), la Torre di Tokyo (Tokyo, Giappone), l’Arena di Amsterdam (Amsterdam, Olanda).
Etichette: | Lascia un commento
venerdì 15 ottobre 2010 | Autore: NN
L'autunno è arrivato anche qua e non solo si può sentire e vedere dal tempo e dallo spogliarsi degli alberi, ma i negozi già da parecchio tempo vendono le varie decorazioni autunnali e di halloween e le case si sono già travestite di questi panni. Spaventapasseri, foglie gialle e arancioni, zucche ovunque e ora anche fantasmi, streghe, mostri.
Per festeggiare l'autunno e quindi il tempo dei grandi raccolti, lo scorso week end in centro a Bethlehem c'è stato l'Harvest Festival. La festa offriva tre diversi trailer con assaggi di zuppe, vino e birra. E poi c'erano stand e bancarelle, chi vendeva oggettistica, chi mele, chi vendeva olio, chi torte. C'era anche una parte molto carina tutta dedicata ai bambini, dove avevano ricreato una piccola fattoria, avevano portati molti animali e la Sara è andata via di testa. Era eccitatissima, passava da un animale all'altro, era troppo felice. C'erano una cavallo e un asinello, un lama, i vitellini, le pecore e le caprette, i conigli, le galline coi pulcini. E poi c'erano un paio di attività, come dipingere una zucca e c'era il tipo che confiava i palloncini con le varie forme.
Abbiamo pranzato all'aperto, in un ristorantino, ascoltando la musica delle varie band che si esibivano per allietare la festa.
E' stato molto carino, abbiamo passate davvero un paio d'ore molto piacevoli.

N
| Autore: NN
Finalmente la Sara sta cominciando a sbloccarsi e sta iniziando a dire le sue prime paroline. Al momento dice mamma e babbo, con alcune varianti tipo mammo o mammi e babba, poi dice nonna e nonno, sa dire bimbo, dice un po' a modo suo acqua, dice titto, pappa e ciccia. Ha cominciato a provare a dire anche le prime parole in inglese, baby, eyes (occhi) e mouth (bocca) e poi bye bye che ormai lo dice molto bene. Ah, e la cosa che dice meglio di tutte, che è uguale sia in italiano che in inglese... NO!
Ha imparato anche alcuni versi degli animali, sa come fa la pecora, il cane, il gatto e l'asino. Che ridere che fa!
Siamo molto orgogliosi della nostra piccola che sta davvero crescendo molto in fretta.

N
Etichette: | Lascia un commento
lunedì 4 ottobre 2010 | Autore: NN
E' proprio vero che il primo amore non si scorda mai...
Sto parlando di New York, la nostra città americana preferita, la città dove abbiamo vissuto un anno fantastico, come lo chiamavano noi, il nostro anno luna di miele. Finalmente dopo un anno da quando siamo tornati a vivere negli Stati Uniti e dopo tre anni che l'avevamo lasciata, siamo riusciti a tornarci e questa volta con la nostra piccolina.
Era da tanto che desideravamo tornare a fare un giretto a New York, ma tra la Sara che era molto piccola, le mille cose che c'erano sempre da fare nei week end, poi è arrivato l'inverno, dopo l'inverno sono passate veloci anche la primavera e l'estate e noi ancora non eravamo riusciti a deciderci ed andare. Invece sabato c'era il sole, non era freddo, eravamo liberi e così abbiamo deciso di partire. Abbiamo passato una bellissima giornata, eravamo rilassati, senza fretta, non dovevamo incontrare nessuno e non avevamo programmi. Siamo tornati a Ground Zero a vedere come provedevano i lavori e siamo rimasti un pochino delusi nel constatare che sono ancora parecchio indietro, però l'emozione di quel posto, malgrado il rumore e i milioni di turisti, è sempre tangibile.
Abbiamo passeggiato un po' per le vie di Manhattan, abbiamo preso la metro e per la Sara era la prima volta (è riuscita pure a dormire in metro) e poi siamo stati nei due negozi di giocattoli più grandi forse del mondo, FAO Schwarz e Toysrus. All'inizio la Sara era un po' intimorita, forse non se l'aspettava che potessero esistere così tanti giochi tutti insieme, ma dopo un po' si è lanciata e ha cominciato a toccare e giocare con tutto. E' stata davvero bravissima, perchè ogni volta che le dicevamo di andare o mettere a posto un gioco lei lo faceva senza storie. Non ci ha mai chiesto niente e per premiarla le abbiamo comprato un giochino (come si poteva uscire da lì a mani vuote?!). Ci siamo poi goduti lo spettacolo di Time Square, seduti a un tavolino, bevendo caffè. Anche se non siamo più abituati a tante cose di New York, come i milioni di persone che trovi sempre ovunque, il traffico e la sporcizia, New York è davvero un città magica, a noi piace sempre tanto.

N
martedì 28 settembre 2010 | Autore: NN
Dobbiamo ammette di aver proprio sottovalutato Bethlehem e tutto quello che ha da offrire...
Passando in macchina vicino al centro i giorni della scorsa settimana avevo notato che stavano allestendo parecchi tendoni e stand e quindi ho immaginato che stessero preparando per un'altra festa. Infatti, cercando su internet, ho trovato che nel week end ci sarebbe stato il Celtic Classic, una manifestazione tutta in kilt e cornamuse. Così sabato pomeriggio, approfittando della bella giornata e del caldo che c'era, abbiamo fatto un giretto e ci siamo trovati immersi in musica celtica, persone vestite di verde o con il kilt, bande che suonavano per le strade, bancarelle che vendevano cose tipiche e i classici stand con cibo di ogni genere. Abbiamo ascoltato un po' di musica e la Sarina si è divertita molto a ballare in mezzo alla strada, abbiamo cenato lì e Paolo stava quasi per comprarsi un kilt. Una festa divertente, diversa dal solito e soprattutto Bethlehem in questo periodo ci sta davvero stupendo con le sue attività (e noi che pensavamo di essere fuori dal mondo!!!).
Ah, dimenticavo, veramente gli uomini sotto al kilt non portano le mutande ;-)

N
sabato 25 settembre 2010 | Autore: NN
Anche se il calendario segna che siamo già entrati nell'autunno, anche se gli alberi cominciano a perdere le foglie, se la Sara ora al parco si diverte a raccogliere le ghiande e le foglie gialle, anche se nei negozi ci sono le decorazioni autunnali e di Halloween, le temperature degli ultimi giorni ci fanno sembrare di essere ancora in estate. Dallo scorso week end le temperature si sono alzate di nuovo, sempre sui 30 gradi, e sembra di essere ancora a luglio invece che a fine settembre. Un paio di volte abbiamo dovuto riaccendere l'aria condizionata... E pensare che volevo cominciare il cambio dell'armadio!
Sappiamo che, giustamente, non durerà ancora per molto, ma per il momento ci stiamo proprio godendo queste ultime bellissime giornate!

N
lunedì 20 settembre 2010 | Autore: NN
La nuova passione della Sara ora sono gli animali, li sta scoprendo ed imparando a conoscere grazie a dei video per bambini, i Baby Einstein. Gli animali della fattoria, della foresta, dell'oceano... le piacciono tutti così tanto che sabato mattina abbiamo deciso di portarla a vedere gli animali della fattoria dal vivo. Siamo stati a Strawberry Acres e abbiamo visto tante caprette, oche, lama, maiali, conogli, cavalli. Sara si è divertita moltissimo, abbiamo anche provato a dar da mangiare ad una capretta, però quando ci avvicinavamo, la Sara ritraeva la mano perchè aveva paura, poi voleva riprovarci, ma ogni volta uguale.
E' davvero stupendo accompagnarli e vederli scoprire ogni giorno cose nuove.
mercoledì 15 settembre 2010 | Autore: NN
Pensando ai cartoni animati della Disney, gli animali che ricorrono di più sono gli scoiattoli, i conigli, le puzzole e i cerbiatti e questo rispecchia proprio l'America. Questi sono gli animaletti che si trovano nei parchi, quando si fanno le passeggiate e in mezzo alla strada. Ebbene, anche noi non ci facciamo mancare nulla e ieri proprio nel nostro patio è venuto a trovarci un piccolo amico che ha fatto merenda con noi.
Mentre l'altra sera, andando a prendere Paul al lavoro, abbiamo visto questa bellissima famigliola.Non sono stupendi? Sembra proprio di stare in un cartone animato!

N
venerdì 10 settembre 2010 | Autore: NN
Ancora non parla, dice a malapena mamma e babbo però ha già imparato a dire Bye bye e lo accompagna col movimento della mano. E noi che eravamo preoccupati perchè, parlando sempre italiano in casa, non riuscisse a imparare l'inglese... fra qualche mese parlerà meglio di noi entrambe le lingue. BRAVA SARINA!

N
Etichette: | Lascia un commento
mercoledì 8 settembre 2010 | Autore: PB
Dopo un anno, il blog appare sempre piu' Sara-centrico (giustamente) e sempre piu' scritto da Nick. Per questo, finalmente, abbiamo deciso di sostituire la foto in alto con una che ritragga, in qualche modo, le due protagoniste. D'altra parte, la precedente foto in testata non ci era mai piaciuta tanto e originariamente l'avevo messa li' solo "per aver qualcosa", con l'intento di sostituirla al piu' presto con una foto scattata in Pennsylvania. C'e' voluto un annetto, ma alla fine l'ho fatto.

Naturalmente, io continuero' a scrivere e una mia piccola foto con Sara rimane in basso a destra.

Qui accanto, per i nostalgici, un ricordo del vecchio layout, cliccabile per ingrandire.

P

P.S.: intanto, col vecchio layout, abbiamo sfondato il tetto delle 10000 visite!
lunedì 6 settembre 2010 | Autore: NN
Lo scorso week end ero davvero lanciatissima, era ancora molto caldo, sembrava di essere a metà luglio. Il sole mi dà molta voglia di fare (Paolo è sempre molto contento per questo!) , soprattutto al pensiero del lungo inverno che ci aspetta, e così domenica avevo un milione di idee, di posti dove andare: mare, piscina, parco di divertimenti, zoo... poi Paolo cercando su internet trova il sito dell'Adventure acquarium a Philadelphia. Avevamo avuto modo di constatare che alla Sara i pesci piacciono molto e così ci è subito sembrata una buona idea. Prepariamo in fretta dei panini e della pasta per la Sara e partiamo. Abbiamo passato un pomeriggio immersi in foche, pinguini, squali, ippopotami, razze e pesci davvero di ogni genere e dimensione. La Sara si è divertita un mucchio, ogni volta che vedeva un pesce faceva il suo verso di sorpresa e poi li imitava con la bocca. C'era anche la possibilità in alcune delle vasche di toccare qualche pesce, tipo le razze e dei mini squali, ma la Sara aveva paura e quindi abbiamo solo guardato. E' stato bellissimo lo spettacolo delle foche e passare in un tunnel trasparente in mezzo ad un acquario ed essere immersi nei pesci, sembrava quasi di nuotare con loro.

N
venerdì 3 settembre 2010 | Autore: NN
Approfittando della bellissima giornata di sabato, abbiamo deciso di andare a fare un bel pic-nic al parco Nockamixon. Arrivati là abbiamo sistemato tutte le nostre cose, la coperta con i giochi per la Sara per terra, il cibo sul tavolo e abbiamo portato la Sarina a salutare le papere nel lago e poi abbiamo giocato un po'. Siccome il lago fa venir fame, abbiamo pranzato con la nostra buona pasta fredda e panini. Dopo pranzo, il programma era quello di affittare una barca che danno a disposizione dei turisti e fare un giretto del lago, ma purtroppo ai bambini sotto i due anni non è permesso salire sulle barche e così, molto amareggiati e delusi, ci siamo consolati andando in piscina (è un parco molto attrezzato).
Siamo stati molto bene e chissà che l'anno prossimo non riusciremo a vedere Paolo capitano della barca.

N
giovedì 2 settembre 2010 | Autore: PB
Una cosa che mi ha sempre sorpreso positivamente degli Stati Uniti e' il valore che viene dato all'istruzione. In Italia, ormai, avere una laurea almeno triennale e' dato per scontato e non vale quasi piu' nulla. In USA, invece, con tutte le critiche (legittime) che si possono fare al sistema dell'istruzione prevalentemente privato e abbastanza caro, tutti hanno ben presente il valore di un titolo di studio, anche in termini puramente economici.

E' per questo che, fra le varie classifiche delle universita', una ritenuta molto interessante e' quella che dice quali scuole rappresentino il miglior investimento. Ossia, quali universita' abbiano il miglior rapporto fra spese per iscriversi e stipendi guadagnati dai loro laureati. Bene, e' uscita da poco la classifica aggiornata, e Lehigh si e' conquistata una brillante dodicesima posizione (su 852).

Certo, misurare la qualita' di un titolo di studio in dollari e' molto riduttivo, ma e' di certo meglio che non tenerne conto affatto.

P
mercoledì 1 settembre 2010 | Autore: NN
La mamma chiede alla Sara: "Sara dov'è il babbo?"
La Sara, alzando le braccia, con la manine larghe dice: "Boh!"

Fa proprio morir dal ridere!

N
Etichette: | Lascia un commento
venerdì 27 agosto 2010 | Autore: NN
E finalmente anche Nick è motorizzata...
Ieri mattina ho avuto l'esame di giuda per la patente della Pennsylvania. Ero agitatissima, sembrava che fosse la prima volta che guidavo una macchina. La gambe mi tremavano, non mi ricordavo più dove fossero i comandi, quando l'esaminatrice mi parlava non capivo niente. Ero completamente nel pallone. Poi iniziamo, parcheggio fatto, giretto lì attorno fatto, fermate agli stop con molto anticipo fatte e così torniamo indietro e l'esaminatrice dice a me e a Paolo che mi stava spettando con la Sara "Congratulation, another person in the family with the driving licence!". Vado dentro, foto e ho la patente in mano... non ci potevo credere, ormai le gambe non le sentivo più, avevo lo stomaco in subbuglio, ma la felicità era sopra alle stelle.
E adesso... non ci ferma più nessuno!!!

N
Etichette: | Lascia un commento
BBQ
lunedì 23 agosto 2010 | Autore: NN
Ebbene si... venerdì abbiamo fatto in nostro primo american BBQ. Avevamo comprato tutto, il barbeque, gli accessori per cuocere la carne, il carbone, il liquido per accendere il fuoco, gli hot dog, gli hamburger, la steak, le ribs. Tutto era pronto. Serata ideale per stare all'aperto e festeggiare con gli amici. Abbiamo acceso il fuoco, abbiamo messo sù la carne e piano piano abbiamo cominciato a sfornare i primi hot dog ed hamburger. Tutto era buonissimo ed abbiamo passato davvero una serata piacevole a mangiare e chiaccherare. Gli amici sono davvero una delle cose più belle che ci sia!
Anche sabato è stata una bella giornata. Al pomeriggio siamo stati con due amici a fare una bella passeggiata in un parchetto col fiume vicino a casa nostra. Ci siamo poi seduti ad un tavolo e abbiamo giocato a Bohnanza. Era da una vita che non ci giocavamo e ne avevamo davvero voglia. Anche ai nostri amici è piaciuto moltissimo. Abbiamo finito la giornata con una bella cena da Applebee's.

N
Etichette: | Lascia un commento
| Autore: NN
Abbiamo dovuto concentrare tutte le gite più carine nei primi giorni della settimana di Mattia perchè anche Paolo era a casa e così siamo riusciti a stare tutti e 4 insieme e fare cose belle. Dopodichè Mattia si è preso un bel giorno da solo in cui è ritornato a New York a fare un giro e vedere un bel musical del quale è rimasto più che affascinato.
I giorni seguenti, un po' per la pioggia, un po' per la stanchezza che cominciava a farsi sentire, abbiamo dedicato le nostre giornate allo shopping. Abbiamo scoperto dei fantastici outlet attorno alla nostra zona, con prezzi davvero molto buoni. Mattia ogni volta che entravamo in un negozio diceva sempre "come faccio a non comprare, è un insulto, qua le cose te le tirano nella schiena!!!".
Siamo poi stati a cena nel ristorante di Filippo, dove gli abbiamo fatto conoscere i nostri amici, a cena da Nora, dove ha assaggiato i suoi fantastici dolci e lo abbiamo portato a far colazione in pasticceria da Piero, con cappuccino e pasta siciliana.
Così facendo siamo arrivati al sabato e Mattia ha ripreso l'aereo ed è tornato in Italia. Bye bye zio, siamo stati bene con te, torna a trovarci quando vuoi.

N
| Autore: NN
Sono un po' indietro coi racconti, lo so. Sorry! Dopo aver fatto un giro a Bethlehem con Mattia ed essere stati al MusikFest, la domenica abbiamo fatto una gita di mezza giornata a Philadelphia. Non volevamo stancarci troppo perchè ci aspettava una giornata tosta per il lunedì. Philly è sempre carina e abbiamo scoperto un servizio di autobus che ti fa fermare in tutti i luoghi tipici dove c'è qualcosa da vedere ed è molto economico. Così siamo riusciti a far visitare più o meno tutta la città a Mattia anche se non avevamo molto tempo.
Ed eccoci arrivati alla gita che tutti aspettavamo (almeno io e Mattia, visto che Paolo c'era già stato in nostra assenza!): Atlantic City. Spiaggia, oceano, passeggiata sul lungo mare, molo con parco giochi e quando cala la luce del sole, si accendono quelle dei casinò.
E' davvero tutto molto carino. Noi abbiamo fatto prima una passeggiata sulla passerella, abbiamo visitato un albergo che aveva anche i negozi e il casinò, nel quale abbiamo anche assistito ad un bellissimo spettacolo di giochi d'acqua, luci e musica in una fontana interna. Poi siamo stati un po' in spiaggia a riposarci e a fare il bagno nell'oceano. Arrivata la sera Mattia ha provato l'ebrezza di giocare al casinò e grazie alla solita fortuna del principiante ha anche vinto una bella sommetta scomettendo su un numero che è uscito. Dopo una così bella giornata e questa vincita, per non rovinare tutto, siamo andati dritti a casa!
Una bella gita da rifare, magari portandoci qualcun'altro che ci verrà a trovare...

N
lunedì 16 agosto 2010 | Autore: NN
Come vi avevo anticipato, io e Sara siamo tornate a Bethlehem la scorsa settimana in compagnia di mio fratello e neanche a farlo apposta, siamo tornati proprio nella settimana del grande evento della nostra città, il MusikFest. E' una sorta di fiera, basata però sulla musica, quindi oltre a bancarelle di cibo e vendita di oggetti fatti a mano, per tutta la città c'erano tendoni con vari concerti ed in più una parte chiusa dove c'erano concerti a pagamento di artisti famosi. Quindi come non approfittarne?
Io e Mattia, anche se stanchi dal viaggio e ancora in pieno fuso orario, siamo stati al concerto di Norah Jones, mentre Paolo si godeva la Sarina (aveva un po' di arretrati essendo state via un mese).
Devo dire che questo è davvero un evento. La fiera è molto grande, tutte le volte che ci siamo andati era sempre pieno di gente ed era bello camminare per le vie e fermarsi ad ascoltare un po' di musica di ogni genere.

N
domenica 15 agosto 2010 | Autore: PB
Dopo le feste e i vizi italiani, il babbo ha ripreso in mano la "rigida" educazione di Sara e questa sera abbiamo ottenuto il primo traguardo: Sara ha fatto la pipì nel vasino!

A seguito della grande festa, poi, ci sono state un po' di perdite in giro per il bagno e per fortuna è arrivata subitissimo la mamma con un intervento d'urgenza.

P
Etichette: | Lascia un commento
mercoledì 11 agosto 2010 | Autore: NN
Ciao a tutti. Scusate se in questi mesi non abbiamo praticamente più scritto nel nostro blog. Speriamo di non aver perso i nostri visitatori. Promettiamo d'ora in poi di essere più bravi e tornare a scrivere regolarmente.
Facciamo un breve riepilogo di quello che vi siete persi: il mese di giugno è stato un mese dove abbiamo dovuto prendere decisioni molto importanti. La più importante? Abbiamo deciso di rimanere per un altro annetto a Bethlehem ed aspettare di vedere cosa ci riserva il futuro. Visto quindi che non saremmo tornati in Italia per restare, io e la piccola Sara abbiamo deciso di partire e fare un mesetto di vacanza nel nostro mare italiano. Siamo così partite da sole, perchè il babbo non aveva le ferie, e siamo tornate tra i nostri familiari e amici per uno speldido mese in Italia.
Siamo state davvero bene, abbiamo avuto modo di rivedere quasi tutti i parenti e gli amici, anche quelli che non vedavamo da un anno... e tante cose sono cambiate. Bimbi che avevamo lasciato piccoli e non lo erano più, famiglie allargate o in attesa. E' stato bello vedere come le persone ci tenessero a vederci e parlarci anche per poche ore. La Sara ha giocato tanto coi suoi cugini, che le hanno fatto da fratelli maggiori, e con tanti suoi amichetti e amichette. E sicuramente questo stare con gli altri bambini l'ha fatta crescere molto.
E poi per non parlare dei nonni e degli zii, non l'hanno lasciata un secondo e l'hanno fatta sempre sentire proprio come la principessa di casa.
Siamo state due settimane al mare e non so come raccontarvi quanto si sia divertita. La prima volta che ha messo i piedi nella sabbia, li ha subito tirati sù, non capiva cosa fosse. Poi si è lanciata e non l'ha fermata più nessuno. Credo che le sia piaciuto tanto perchè lì davvero poteva andare ovunque, fare tutti i giochi e i paciughi che voleva senza che la sgridassi perchè si poteva far male e sporcare (come quando magari siamo al parco o qui a casa). E poi le piaceva moltissimo giocare a riva, sguazzare nell'acqua, sporcarsi con la sabbia bagnata. Il mare è davvero fantastico!
Siamo tornate venerdì scorso, ma non più da sole, infatti lo zio Mattia ci ha accompagnato e starà qui da noi per una settimana. Così le nostre ferie non sono finite.
In questi giorni siamo stati a Philadelphia, sempre carina, e ad Atlantic City, molto bella. I prossimi giorni vi aggiornerò meglio sulle ultime gite.
Quindi, bentornate a noi e benritrovati a voi.

N

Etichette: | Lascia un commento
domenica 25 luglio 2010 | Autore: PB
In questa estate torrida abbiamo scritto veramente poco, sebbene ci siano state tante esperienze da raccontare.

Oggi, però, mi è tornato in mente il blog. Mentre riordinavo e pulivo casa, ho deciso di smontare, pulire ed inscatolare il "balla-balla". Occupava una porzione consistente del nostro salotto e guardandolo ho capito che quella piccola bimba determinata ed entusiasta che trovò il modo di chiederci il suo primo giocattolo al WalMart, sforzandosi in ogni modo di saltare sebbene arrivasse appena a toccar terra con le punte dei piedi, quella bambina, dicevo, non tornerà più a casa.
Tornerà dall'Italia una ragazzina socievole e felice, che ha imparato nuovi giochi e nuovi modi di divertirsi, e difficilmente potrà essere interessata al vecchio "balla-balla".
Sarà un vero peccato non veder più rimbalzare allegra quella bimba, ma non vedo l’ora di conoscere dal vivo questa nuova ragazzina che vedo attraverso Skype.

P
giovedì 10 giugno 2010 | Autore: PB
E con questo son 31!
Etichette: | Lascia un commento
martedì 8 giugno 2010 | Autore: NN
... sono i primi abbracci di tuo figlio. La Sarina ha cominciato ad abbracciarci, quando la prendiamo in braccio e la stringiamo lei ricambia. Ci mette le braccia intorno al collo e ci stringe... sembra di essere in paradiso, è una sensazione bellissima, è come se ci volesse dire che ci vuole bene.
Deve aver imparato guardando i Teletubbies, quando fanno "tante coccole". Aveva cominciato ad abbracciare prima Lala, il Teletubbies che le hanno regalato i nonni quando sono venuti a trovarci, e poi aveva cominciato a farlo con Micky, il suo cagnolino (pupazzo ovviamente) e ora lo fa con noi ed è troppo bello! E' bellissimo essere mamma.

N
Etichette: | Lascia un commento
giovedì 3 giugno 2010 | Autore: PB
Qualche mattina fa, Sara stava facendo le ormai consuete storie perche' stavo andando in ufficio. Si e' fatta prendere in braccio sfrignando e io, mentre la tenevo con la sinistra, le ho fatto vedere che nella destra avevo la mia borsa del lavoro, e le ho spiegato che tutte le volte che prendo la borsa del lavoro non c'e' niente da fare, devo andare in ufficio.

Sara a quel punto ha smesso di piangere e, docilmente, si e' fatta metter giu' ed e' andata via. Io ero molto soddisfatto per aver trovato un modo per farle capire e rasserenarla. Ma prima che potessi aprire la porta di casa ed uscire, l'ho vista ricomparire: era andata a prendere il suo zainetto, e lo stava portando a mano, proprio come io porto la mia borsa. Si e' avvicinata a me e mi ha guardato come per dire "Visto, sono pronta, se il problema era la borsa, ora ce l'ho anch'io. Andiamo!"

E' veramente gia' troppo piu' furba di me...

P
Etichette: | Lascia un commento
lunedì 31 maggio 2010 | Autore: NN
Finalmente un bel week end di sole, caldo ed uscite... non se ne poteva più di stare in casa. Sabato siamo stati allo zoo di Philadelphia assieme ad una famiglia di amici. Ci siamo molto divertiti e soprattutto i bimbi a vedere tutti quegli animali. Gli altri due bimbi erano più grandini della Sara e camminavano, così la Sara per star dietro a loro e fare quello che facevano loro, ha camminato per quesi tutto il tempo. Adesso si lancia davvero e le piace molto poter girare con le proprie gambine. Le sono piaciute moltissimo la scimmie, forse perchè le vedeva andare su e giù per gli alberi come gli scoiattoli, che ormai conosce bene, ma essere molto più grandi di loro. Dopo lo zoo siamo andati a fare un giretto a Philadelphia in una delle strade di passeggiata del sabato sera e ci siamo fermati a cena in una pizzeria che secondo una signora doveva essere la migliore della città. In effetti la pizza non era male.
Lo scorso week end c'è stata l'apertura della piscina che abbiamo di fianco a casa, così domenica pomeriggio abbiamo fatto il primo bagno di stagione. La Sarina non era proprio convintissima, forse perchè, al contratio della sua vaschetta quando fa il bagnetto, l'acqua era un po' più fresca. Però si è divertita col suo salvagente a forma di macchinina. Dopo di chè siamo stati al centro commerciale delle fontanine, così si è potuta bagnare ancora un po' e per finire bene la giornata, ci siamo mangiati un bel gelatino.
Insomma, un gran bel week end!

N
venerdì 28 maggio 2010 | Autore: PB
Ho sempre pensato che una persona che investisse in borsa i propri soldi e li controllasse personalmente, avrebbe prestazioni migliori di qualunque operatore professionista di borsa al mondo.
Oggi mi sono preso una mezz'oretta per provare, su un sito che permette di fare operazioni di borsa finte, ma basate sulle vere oscillazioni dei veri titoli.

Bene, ci ho perso circa mezz'ora per comprare e vendere. Al lordo delle commissioni, in mezz'ora ho guadagnato piu' dello 0.15%. Fra l'altro, ho operato in una giornata in cui tutti gli indici sono negativi, quindi ho proprio beccato i pochi titoli che son saliti in quel lasso di tempo. Non e' difficile, basta investire su cio' che si conosce (io ho investito su titoli tecnologici), seguire le informazioni e fare davvero finta che in ballo ci siano soldi propri. Con questo ritmo di guadagno, otterrei piu' del 2% al giorno... non male pensando ai tassi di interesse che girano adesso.

Certo, potrebbe esser solo la fortuna del principiante. Vi terro' aggiornati sugli sviluppi nelle prossime settimane, se avro' tempo.

P
giovedì 27 maggio 2010 | Autore: NN
I quattro anni più belli della mia vita! Abbiamo fatto davvero un sacco di cose insieme in questi 4 anni e tante ce ne aspettano ancora. Buon anniversario amore!

N
Etichette: | Lascia un commento
lunedì 17 maggio 2010 | Autore: NN
La Sarina ha soffiato la sua prima candelina venerdì sera col babbo e la mamma, ma la vera festa c'è stata ieri. E' stata una giornata fantastica. Molti dei nostri amici sono venuti e questo ci ha riempito di gioia. La Sara è stata molto contenta e si è scatenata, non è stata ferma un secondo. E poi con tutti quei giochi nuovi che ha ricevuto, non sapeva cosa scegliere e con cosa giocare!
E' stato bello poter festeggiare il primo compleanno assieme a tutti i nostri amici americani, anche se il pensiero e la mancanza di quelli italiani e delle nostre famiglie c'era.

N

P.S. Abbiamo già pubblicato le foto.
Etichette: | Lascia un commento
venerdì 14 maggio 2010 | Autore: NN
E' gia' passato un anno da quando abbiamo visto per la prima volta la persona più importante della nostra vita. All'1.27 del 14 maggio 2009 nasceva la nostra polpettina. I ricordi di quella notte sono ancora vivissimi, e sembra incredibile che sia già diventata così grande. Oggi ha una sua personalità, i propri gusti, ed i propri interessi.

E' stato un anno difficile e stupendo. Non vediamo l'ora di passarne tanti altri insieme.

Tanti auguri Principessa!
Mamma e Babbo
Etichette: | Lascia un commento
giovedì 13 maggio 2010 | Autore: PB
Ultimamente, quando la mattina preparo la borsa e mi metto la giacca per andare in ufficio, Sara capisce che sto partendo e protesta a modo suo. Di solito mi viene vicino e si fa prendere in braccio, costringendomi cosi' a stare in casa per qualche minuto in piu'.

Questa mattina l'ho "ricattata" e le ho detto che se voleva che stessi a casa doveva camminare. L'abbiamo allenata spesso ultimamente, ma la paura la frenava, e se le lasciavamo la manina, preferiva sedersi e ripartire a gattoni. Invece questa mattina, l'ho messa giu' in piedi, proprio in quel momento e' arrivata la mamma , che si e' accovacciata con le braccia aperte per accoglierla, e Sara ha fatto i suoi primi due o tre passi.

Ormai e' partita, adesso chi la ferma?

P
Etichette: | Lascia un commento
mercoledì 12 maggio 2010 | Autore: PB
Puo' sembrare che questo post non c'entri tanto con il nostro blog, ma non e' cosi'. Ieri e' stato eletto il nuovo Primo Ministro del Regno Unito, David Cameron, e' un conservatore ed ha 43 anni. Il suo predecessore, il dimissionario Gordon Brown, ieri e' sembrato piu' che altro sollevato per aver lasciato l'incarico ad un avversario leggermente piu' giovane, dopo 13 anni al potere, prima come Cancelliere e poi come Primo Ministro.
In Italia e nel mondo si alternano governanti con idee politiche molto diverse, ma c'e' una cosa che differenzia i potenti italiani da quelli di quasi tutti gli altri stati: l'eta'.

Con l'aiuto di Wikipedia, c'e' voluto un attimo per fare 2 conticini. Ho confrontato le eta' del Primo Ministro italiano, del Primo Ministro britannico e del Presidente degli USA, dal 1/1/1990 ad oggi. I risultati sono sorprendenti e deprimenti: in USA la persona piu' potente della nazione entra in carica mediamente a 48 anni, in UK a 51, in Italia a 62. In USA, mediamente, negli ultimi 20 anni il Presidente in carica ha avuto 54 anni, in UK 51, in Italia 65. L'attuale Presidente USA ha in questo momento 49 anni, il Primo Ministro britannico ne ha 43, quello italiano va per i 74.

Io ho sempre piu' il dubbio che l'anagrafe conti anche piu' della collocazione politica. Chi puo' davvero credere che un 74enne sia la persona adatta a plasmare il mio futuro? Perche' la generazione che ha preso il potere in Italia negli anni '70 e' ancora tutta li'? Perche' in Italia si votano persone che hanno 30 (TRENTA) anni in piu' di quella votata ieri dagli inglesi? Come possiamo poi stupirci del fatto che in Italia si facciano da 30 anni gli interessi dei pensionati e non quelli dei giovani (incluso, soprattutto, il vergognoso debito che ci hanno lasciato)? E poi, non e' assurdo che con "giovani" ormai ci si riferisca alle persone con meno di 40 anni?
I veri "giovani" son quelli che ne hanno meno di 20, quelli fra i 20 ed i 40 sono solo una generazione che e' stata completamente fregata. E deve andare a cercar fortuna altrove...

P

PS: no, non vuol dire niente, non abbiamo ancora preso nessuna decisione, era solo uno sfogo.

PPS: altri dati interessanti racconti on line.
In UK si sono appena sfidati un 43enne, un 44enne ed un 59enne. Il 59enne ha perso e sarà rimpiazzato dal 43enne. Il 59enne lascia anche la guida del partito, e sara' probabilmente sostituito da un 45enne.
In Spagna è attualmente al secondo mandato un uomo che fu eletto 44enne.
Alle ultime elezioni, in Germania e' stata eletta una 51enne.
Alle ultime elezioni, in Francia e' stato eletto un 52enne.
Alle ultime elezioni, in USA, e' stato eletto un 47enne.
In Italia, nel 2006 siamo andati a votare per scegliere fra un 67enne e un 70enne.
Due anni dopo ha vinto un 72enne.
Quando i nostri capi di Governo vanno al G8, potrebbero essere i genitori dei loro colleghi.

lunedì 3 maggio 2010 | Autore: NN
E' da sabato che è tornato un gran caldo, ma di quelli afosi, tipo agosto. Così ieri pomeriggio siamo stati a fare un giretto in un centro commerciale di quelli all'aperto e mentre io e la Sara andavamo per negozi a fare un po' di shopping con sconti su sconti in tutti i negozi, Paolo era al fresco di un Barnes & Noble a leggere e sorseggiare un Frappuccino. Girando per le stradine del centro commerciale, noto una gran folla in una delle piazzette e così io e la Sara andiamo a vedere cosa sta succedendo. Al centro della piazza c'erano delle fontanelle d'acqua e tanti bambini che si divertivano a giocare, bagnarsi e rincorrere gli spruzzi, che andavano e venivano. Non so se è per tutti quei bambini o per l'acqua, ma la Sara è partita e non riuscivo più a tenerla. Prima le ho fatto solo toccare l'acqua con una mano, ma si divertiva e rideva così tanto che poi l'ho messa giù e mi trascinava da una fontanella all'altra, schizzandosi e schizzandomi quando le raggiungeva e cercando si seguire e imitare gli altri bambini. Si è divertita davvero un sacco e non voleva più venir via. Fortunatamente le avevo comprato un paio di cose, così sono riuscita a cambiarla, ma io sono rimasta bagnata fino a casa. Ma devo dire che ne è valsa la pena... vederla ridere e divertirsi in quel modo è stato troppo forte! Adesso aspettiamo solo che apra la piscina.

N

P.S. Nella sezione foto potete vederla all'opera.
Etichette: | Lascia un commento
mercoledì 14 aprile 2010 | Autore: NN
Siccome lo stato della Pennsylvania non mi permette di prendere la patente per motivi di visto troppo corto, il nuovo mezzo di locomozione mio e della Sara è la bicicletta. Abbiamo comprato una bella bici nuova con seggiolino per la Sara e adesso, tempo permettendo, ogni giorno un bel giro in bici. Il problema è che, non so se è perchè sono fuori forma o perchè qua ci sono un sacco di sali e scendi, ma è una gran fatica... migliorerò!!!

N
lunedì 12 aprile 2010 | Autore: NN
E così ieri i nonni sono partiti e sono tornati in Italia... il momento dei saluti all'aeroporto è stato triste e anche la Sara sembrava triste quando vedevamo i nonni lontani e le dicevamo di salutarli. Sono state davvero due belle settimane, siamo stati bene, ci siamo divertiti, abbiamo avuto bel tempo che ci ha permesso di fare tante belle gite e vedere posti interessanti. Ma come tutte le cose belle, prima o poi finiscono e ora siamo di nuovo noi tre soli.
Grazie nonni per esserci venuti a trovare!

S, N & P
lunedì 5 aprile 2010 | Autore: NN
Siamo un pochino in ritardo, ma volevamo fare a tutti quelli che ci seguono tanti auguri di una buona Pasqua.
In questi giorni siamo molto indaffarati, siamo sempre in giro, o a fare gite o a fare shopping. I miei genitori si stanno divertendo molto, sia a stare con la loro nipotina, sia a vedere posti molto belli, sia a fare shopping. La scorsa settimana siamo stati in un parco statale, dove c'è una bella camminata sul lago che finisce su un porticello. Sabato siamo andati a visitare Philadelphia, mentre oggi siamo andati in un giardino botanico bellissimo. Il tempo è sempre stato dalla nostra parte e oggi ci siamo anche abbronzati. La Sara si diverte moltissimo a girare di qua e di là e con nostra grande sorpresa è davvero brava, anche quando stiamo via tutto il giorno.
Insomma, la prima settimana dall'arrivo dei nonni ha un bilancio molto positivo.

N
lunedì 29 marzo 2010 | Autore: NN
Indovinate chi è sbarcato in quel di Bethlehem? ... I NONNI. Ieri pomeriggio sono arrivati i Nori e staranno con noi per 2 settimane. La Sara appena li ha visti non poteva credere ai suoi occhi. E' rimasta a guardarli per 10 minuti. Secondo me pensava "Mi sembra che sia cambiato qualcosa... di solito li vedo nel computer!". Siamo tutti molto contenti e pronti a passare due belle settimane intense. BENVENUTI!!!

N
Etichette: | Lascia un commento
venerdì 19 marzo 2010 | Autore: NN
Quella di ieri è stata davvero una bella giornata! Ieri pomeriggio io e la Sara siamo andate a fare shopping con le amiche. Ultimamente, tutte le volte che andavo per negozi in cerca di qualcosa da comprare, qualunque cosa, finivo sempre a mani vuote, non riuscivo mai a trovare niente che mi piacesse o che mi andasse bene. Ieri invece è stata davvero una giornata positiva, non solo perchè sono riuscita a trovare un sacco di cose carine, sia per me che per la Sara, ma soprattutto costavano pochissimo. Soddisfatta degli acquisti, siamo uscite dal negozio, dove c'era già Paolo pronto a prenderci per portarci al cinema, mentre poi lui sarebbe andato a casa con la Sara per la loro seratina a due. Al cinema abbiamo visto Dear John, il film tratto dal libro di Nicholas Sparks, quelle belle storie d'amore strappalacrime che mi piacciono tanto. Il film era in inglese, ma siccome avevo già letto il libro e quindi conoscevo la storia, sono riuscita a seguire bene. Ogni tanto durante il film guardavo il cellulare, perchè devo dire la verità, ero un po' preoccupata per Paolo. Era la prima volta che li lasciavo a casa da soli e Paolo doveva preparare la cena e dar da mangiare alla Sara. Avevo preparato tutto, con le dovute istruzioni, lui doveva solo cuocere, però non si sa mai... invece quando sono tornata a casa, l'aveva anche già messa a letto, dopo averle dato la cena, che aveva mangiato tutta, averle fatto il bagnetto e averle dato il latte. BRAVO BABBO, esperimento riuscito, adesso al mamma può uscire più spesso con le amiche!!!

N
Etichette: | Lascia un commento
| Autore: NN
Anche se a distanza, non posso non fare gli auguri al papà... AUGURI BABBO!
Invece questa mattina Sara ha festeggiato il suo papà con un bellissimo bigliettino che ieri aveva colorato lei... AUGURI BABBONE!

N&S
Etichette: , | Lascia un commento
giovedì 18 marzo 2010 | Autore: PB
Questa mattina abbiamo portato Sara in un laboratorio per fare delle analisi del sangue di routine. L'infermiera ha manifestato subito un po' di difficolta' a trovare la vena nel suo braccino piccolo e morbido, ma dopo un po' di ispezioni col pollice ha preso l'ago ed ha affondato. Sara intanto guardava l'infermiera e la flebo con aria un po' incuriosita, la Nico teneva Sara fra le gambe e io cercavo di non svenire.

Purtroppo le incertezze iniziali dell'infermiera si son rivelate del tutto giustificate: non era riuscita a centrare la vena e il sangue non usciva. A quel punto e' iniziata un'interminabile battaglia fra l'infermiera e la vena di Sara, con la prima che ogni tanto esclamava "Ogni volta che le vado vicino, sembra che la vena si sposti per farmi un dispetto!". Intanto la Nico teneva la Sara, la Sara alternava gli sguardi fra il suo braccino e l'infermiera, sempre piu' stupita, e io cercavo di resistere.

Per fortuna, alla fine il sangue di Sara ha cominciato ad affluire nella flebo, ed il mio ha smesso di defluire dal cervello. L'infermiera incapace ed un'altra che assisteva erano totalmente sconvolte per il fatto che Sara non avesse minimamente protestato e avesse seguito tutta l'operazione con estremo interesse, la Nico prometteva alla Sarina un meritatissimo regalo, e io riprendevo colore.

Adesso non ci resta che attendere i risultati, ma anche oggi la nostra bimba ha dato una grandissima prova di se'!

P
| Autore: NN
Saranno queste prime belle giornate di primavera, dove il sole e le temperature altine ci permettono di andare a fare delle belle passeggiate e di andare al parco a giocare; sarà che in questo periodo stiamo vedendo i nostri amici molto più spesso, infatti anche ieri sera erano a cena da noi e venerdì andremo ancora a cena al ristorante di Filippo; sarà che fra due settimane arrivano i miei genitori e siamo tutti molto contenti; sarà che la Sara è davvero brava e (a parte di notte) non ci dà problemi ed è una bambina serena e felice... insomma sarà per tutto questo, ma è da un po' di giorni che mi sento davvero di buon umore e vedo che anche la vita qui può essere piacevole. Ogni tanto delle "giornate sì" ci vogliono!!!

N
mercoledì 17 marzo 2010 | Autore: NN
Oggi è spuntato il primo dentino della Sara, finalmente. Evviva, brava Sarina!!!

N
Etichette: | Lascia un commento
lunedì 15 marzo 2010 | Autore: NN
Dopo due settimane in cui il sole splendeva sempre nel cielo e ci faceva assaporare l'arrivo della primavera, questo week end ha sempre piovuto e per il prossimo è prevista ancora neve... ma quando arriva la primavera?
In compenso, sabato pomeriggio, dopo essere stati in casa tutto il giorno e con nessuna speranza di uscire, visto il tempo e visto che Paolo doveva lavorare, è arrivata la telefonata di Elisa che ci invitava a cena nel ristorante di Filippo, un nostro amico che finalmente era riuscito ad ottenere tutti i permessi ed era riuscito ad aprire. Così abbiamo passato una bella serata in compagnia di tutti gli amici riuniti per l'occasione a mangiare una buonissima e italianissima pizza (il cuoco del ristorante è Emiliano). Per completare l'opera, domenica mattina ci siamo ritrovati tutti in pasticceria da Piero e Patrizia per una colazione all'italiana con cappuccino e pasta siciliana.
Anche la Sara ha festeggiato il suo complimese (10 mesi) con un bel biscotto, che si è davvero divorato. Le deve essere piaciuto molto, ci dava dei morsi (morsi per modo di dire, visto che è ancora senza denti!!!).

N
Etichette: | Lascia un commento
sabato 6 marzo 2010 | Autore: PB
Oggi Ilaria e Alberto ci hanno invitato ad andare con loro a visitare la più grande "fabbrica di cioccolato" del mondo, cioè il quartier generale della Hershey's.
Il complesso è veramente impressionante, tanto che ha dato il nome ad un'intera città. Oltre alla fabbrica e a un complesso di uffici enorme, ci sono anche uno stadio, un parco divertimenti tipo Mirabilandia, diversi musei e... il Chocolate World.

Al Chocolate World ci sono spettacoli e attrazioni tutti basati sulla fabbrica Hershey's, sulla sua storia e sulla produzione del cioccolato. In particolare, abbiamo fatto uno splendido tour dentro a una navicella che faceva seguire tutto il percorso del cacao, dal frutto in Africa, alla tavoletta di cioccolato. Ci è piaciuto così tanto, che l'abbiamo fatto due volte di fila! Abbiamo anche scoperto che il prodotto simbolo di Hershey's è un cioccolatino a forma di spumino (o di ogiva), incartato con stagnola metallizzata, che si chiama "Kiss". Eravamo pronti a gridare al plagio e allo scandalo, ma secondo Wikipedia il Kiss è prodotto dal 1907, mentre il nostro "Bacio" è del 1922.

La giornata è stata splendida, Sara è stata buonissima e ci siamo divertiti un mucchio. La fabbrica di cioccolato, al contrario di quella di Roald Dahl, non ci ha riservato nessun tranello... a parte la dannazione eterna per esserci andati in Quaresima!

P
martedì 16 febbraio 2010 | Autore: PB
Fra pochi minuti sarà il mercoledì delle ceneri ed entreremo ufficialmente nella quaresima. Però, intanto, ci siamo goduti il carnevale.
Qui quasi nesuno lo festeggia, ma la nostra cricca di Italiani (più o meno) non si è fatta mancare una degna festa in maschera.

Nella sezione "Foto" trovate il video con i nostri travestimenti, da vedere a tutto schermo e con il volume alto!

P
mercoledì 10 febbraio 2010 | Autore: PB









Ha cominciato a nevicare seriamente! Da ieri sera viene giù ininterrottamente e la macchina era ormai invisibile. Nick è andata in missione per liberarla e recuperare le riserve idriche nel bagagliaio. Le immagini del "prima" e "dopo" sono sopra, i video della missione qui sotto (l'inizio è un po' lento, poi migliora).

Bravissima Nick!

video

P
sabato 6 febbraio 2010 | Autore: PB
Abbiamo caricato una decina di filmati di Sara. Sono sparsi in mezzo alle foto, in ordine cronologico, e sono contrassegnati da una piccola icona in basso a sinistra. Li potete vedere, come sempre, seguendo il link "Foto" in alto a destra.
Consigliamo di usare la funzione "Slideshow" (tasto in alto a sinistra della pagina con tutte le foto) e di premere il tasto F11 per vedere a scermo intero.

P&N
Etichette: | Lascia un commento
giovedì 4 febbraio 2010 | Autore: NN
Ieri sera siamo andati alla festa di compleanno di Alfonso, il marito di Elisa. Era una festa a sorpresa. Ci siamo divertiti molto, abbiamo mangiato delle ottime lasagne ma la cosa più bella è che abbiamo conosciuto altre persone, soprattutto italiani. C'era una coppia che ha aperto una pasticceria italiana "La dolce vita", un ragazzo che sta per aprire un ristorante italiano e uno che fa il parrucchiere (così finalemente so dove andarmi a tagliare i capelli!!!). C'era anche una coppia americana con una bimba di un anno e due mesi, così Sara si è fatta una nuova amichetta.
Una volta partito il giro, in effetti, si fa presto a conoscere persone. Ci vuole solo un po' di tempo e pazienza.

N
Etichette: | Lascia un commento
| Autore: NN
E' ufficiale, la Sara ha imparato a gattonare. Adesso va avanti, indietro... insomma ovunque, anche dove non deve. Si salvi chi può! Ho cominciato già a spostare tutto ciò che può essere alla sua portata e lei aveva già addocchiato. Abbiamo così pochi mobili e ora non sono più utilizzabili perchè senza sportelli, dove metteremo tutte le nostre cose?!!! Comunque è davvero bellissimo vederla vagare per casa. Brava Sara!

N
Etichette: | Lascia un commento
giovedì 28 gennaio 2010 | Autore: NN
Ebbene si, ieri Sara ha detto la sua prima parola ed è stata MAMMA. All'inizio appena l'ho sentita mi è venuto un brivido di emozione, poi ho subito pensato che forse mi stavo un po' illudendo, che avevo sentito male ed era solo uno dei suoi soliti "dadadada". Invece poi lo ha rifatto e molte volte e sempre più chiaro. Che bello, ero troppo contenta, è davvero un'emozione indescrivibile. Sono troppo orgogliosa della mia cucciolina!

N
Etichette: | Lascia un commento
mercoledì 27 gennaio 2010 | Autore: PB
Qualcuno sostiene che Sara abbia imparato a chiamare la mamma. Fra poco vado a casa a verificare...
Vi terro' aggiornati.

P

UPDATE: purtroppo devo confermare, e' verissimo!
Etichette: | Lascia un commento
lunedì 25 gennaio 2010 | Autore: NN
Oggi è davvero una bruttissima giornata, una di quelle dove l'unica cosa da fare è starsene nel letto. E' da ieri che piove e non ha ancora smesso un minuto. La temperatura è cresciuta, infatti ci sono 15 gradi e sarebbe stato bello poter andare a fare un giro fuori, invece no, siamo rintanate in casa, anche oggi!
Anche il week end è passato, tra andare a fare la spesa, Messa e riposarsi (visto che la notte si continua a non dormire). Comunque sono sempre troppo corti!

N
mercoledì 20 gennaio 2010 | Autore: NN
Domenica sera sono venuti a cena a casa nostra 4 amici (ebbene si, finalmente cominciamo ad avere una vita sociale anche qui!) e abbiamo deciso di farla più romagnola possibile, visto che due amici sono di Padova e gli altri due siciliani (o meglio lei è siciliana e lui è americano con origini siciliane) e nessuno aveva mai assaggiato la "pida".
Mi ero portata dall'Italia il lievito e siamo riusciti a trovare lo strutto qua, ma malgrado questo purtroppo ancora non è che l'impasto mi riesca proprio bene bene. Era tutto buono, hanno mangiato molto e sono stati contenti, ma da vera romagnola non sono stata molto soddisfatta del mio lavoro. Secondo me è colpa della farina!
Per fortuna a fine cena c'era una buonissima mousse al cioccolata a rimediare il tutto!
Comunque la serata è andata bene e ci siamo divertiti.

N
Etichette: | Lascia un commento
martedì 12 gennaio 2010 | Autore: NN
La Sarina ha cominciato a gattonare ma solo all'indietro. Si mette in posizione, prova ad andare aventi, ma poi non ce la fa e vedi che parte all'indietro. E' troppo divertente!!!
Le ho fatto delle foto, appena riesco le metto sù.

N
Etichette: | Lascia un commento
lunedì 11 gennaio 2010 | Autore: NN
Siamo tornati solo da pochi giorni e le due settimane passate in Italia sembrano già un ricordo lontano. E' un peccato che siano passate così in fretta! Siamo stati davvero bene, è stato bello passare del tempo con le nostre famiglie e con gli amici (anche se non tutti, infatti mi è dispiaciuto non avere il tempo di vedere o sentire tutti quanti). La Sarina con la sua simpatia e vivacità ha fatto breccia nel cuore di tutti, ha conquistato anche le persone più impensabili.
E' stata dura salutare di nuovo tutti quanti. Abbiamo però la speranza che qualcuno venga presto a trovarci.
Adesso siamo pronti a ripartire qui a Bethlehem e speriamo che questo nuovo anno porti cose nuove e belle, soprattutto amici. Per il momento ha portato solo un gran freddo!

N
giovedì 7 gennaio 2010 | Autore: PB
Siamo appena rientrati nella nostra casina di Bethlehem. Finite le feste... si ricomincia. Il viaggio è andato bene, c'eran tre cammelli per strada, ma andavano nella direzione opposta alla nostra.

P