mercoledì 12 maggio 2010 | Autore: PB
Puo' sembrare che questo post non c'entri tanto con il nostro blog, ma non e' cosi'. Ieri e' stato eletto il nuovo Primo Ministro del Regno Unito, David Cameron, e' un conservatore ed ha 43 anni. Il suo predecessore, il dimissionario Gordon Brown, ieri e' sembrato piu' che altro sollevato per aver lasciato l'incarico ad un avversario leggermente piu' giovane, dopo 13 anni al potere, prima come Cancelliere e poi come Primo Ministro.
In Italia e nel mondo si alternano governanti con idee politiche molto diverse, ma c'e' una cosa che differenzia i potenti italiani da quelli di quasi tutti gli altri stati: l'eta'.

Con l'aiuto di Wikipedia, c'e' voluto un attimo per fare 2 conticini. Ho confrontato le eta' del Primo Ministro italiano, del Primo Ministro britannico e del Presidente degli USA, dal 1/1/1990 ad oggi. I risultati sono sorprendenti e deprimenti: in USA la persona piu' potente della nazione entra in carica mediamente a 48 anni, in UK a 51, in Italia a 62. In USA, mediamente, negli ultimi 20 anni il Presidente in carica ha avuto 54 anni, in UK 51, in Italia 65. L'attuale Presidente USA ha in questo momento 49 anni, il Primo Ministro britannico ne ha 43, quello italiano va per i 74.

Io ho sempre piu' il dubbio che l'anagrafe conti anche piu' della collocazione politica. Chi puo' davvero credere che un 74enne sia la persona adatta a plasmare il mio futuro? Perche' la generazione che ha preso il potere in Italia negli anni '70 e' ancora tutta li'? Perche' in Italia si votano persone che hanno 30 (TRENTA) anni in piu' di quella votata ieri dagli inglesi? Come possiamo poi stupirci del fatto che in Italia si facciano da 30 anni gli interessi dei pensionati e non quelli dei giovani (incluso, soprattutto, il vergognoso debito che ci hanno lasciato)? E poi, non e' assurdo che con "giovani" ormai ci si riferisca alle persone con meno di 40 anni?
I veri "giovani" son quelli che ne hanno meno di 20, quelli fra i 20 ed i 40 sono solo una generazione che e' stata completamente fregata. E deve andare a cercar fortuna altrove...

P

PS: no, non vuol dire niente, non abbiamo ancora preso nessuna decisione, era solo uno sfogo.

PPS: altri dati interessanti racconti on line.
In UK si sono appena sfidati un 43enne, un 44enne ed un 59enne. Il 59enne ha perso e sarà rimpiazzato dal 43enne. Il 59enne lascia anche la guida del partito, e sara' probabilmente sostituito da un 45enne.
In Spagna è attualmente al secondo mandato un uomo che fu eletto 44enne.
Alle ultime elezioni, in Germania e' stata eletta una 51enne.
Alle ultime elezioni, in Francia e' stato eletto un 52enne.
Alle ultime elezioni, in USA, e' stato eletto un 47enne.
In Italia, nel 2006 siamo andati a votare per scegliere fra un 67enne e un 70enne.
Due anni dopo ha vinto un 72enne.
Quando i nostri capi di Governo vanno al G8, potrebbero essere i genitori dei loro colleghi.

Etichette: , |
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

3 commenti:

On 14 maggio 2010 04:27 , mae ha detto...

Allora ... non volendo peggiorare la giornata mettendosi a parlare del governo italiano, che oltre al problema dell'età fa acqua da tutte le parti. Spesso penso che l'italiano medio è ignorante e si merita il governo che ha .. continua a riderci sopra ed a sperare che piova dal cielo un futuro migliore.

Oltre a questo aggiungerei che dai miei 34 anni .. mi ritengo giovane .. è si .. lasciamelo dire! :))

 
On 18 maggio 2010 09:54 , PB ha detto...

"Qui in Italia si considera ragazza una donna di 35 anni. Non è così che si può andare avanti."
Non lo dico io, lo dice la direttrice del Sant'Anna, scusate se e' poco...

P

 
On 19 maggio 2010 08:29 , mae ha detto...

Ok .. metti il dito nella piaga, ma hai perfettamente ragione. Io direi che noi giovani donne potremmo fare grandi cose, ma non viene dato spazio ai giovani uomini .. quindi figuriamoci, dove vogliamo andare!!
Che tristezza ...