venerdì 6 maggio 2011 | Autore: NN
L'Italia è il nostro paese, l'Italia è bella, in Italia si mangia bene, in Italia ci sono le nostre origini, il nostro passato, i nostri affetti e i nostri legami più stretti, però ci sono anche cose brutte, cose che non ci piacciono, cose non vanno come vorremmo. In questo periodo di decisioni da prendere, di pensieri, di valutazioni, pensiamo spesso a dove ci piacerebbe vivere di più e così pensi a tutte le cose belle e brutte dell'Italia e dell'America.
Oggi vorrei condividere un po' con voi alcune cose che devo dire ci piacciono proprio dell'America, o meglio del posto dove viviamo in questo momento, non mi sento di generalizzare troppo.
Innanzitutto le strade e il modo di guidare: le strade sono large, spaziose, quasi sempre a più corsie, qui davvero non c'è il pericolo di ritrovarsi a stare attenti agli specchietti, per paura di romperne o portarne via uno. Non solo le autostrade sono a più corsie, ma anche le strade di città un pochino più grosse e questo permette davvero un traffico molto fluido, non ci sono quasi mai file lunghe. La maggior parte delle autostrade non sono a pagamento. La gente qui è molto tranquilla, sia nella vita di tutti i giorni, che quando guida e quindi la cosa bella è che non trovi mai nessuno che ti supera. Questa cosa la adoro! Sarà sicuramente facilitato anche dal fatto come dicevo prima che molte strade sono a più corsie, però in quelle più interne dove ce n'è una sola, davvero nessuno si sogna di sorpassare un altro.
I parcheggi: visti gli ampi spazi dell'America, i parcheggi da queste parti non sono davvero un problema. Non ci siamo mai preoccupati di non poter trovare parcheggio da qualche parte, anzi siamo arrivati al punto che ci rimaniamo male se non lo troviamo a più di 10 passi dal posto dove dobbiamo andare. E poi sono larghi e facili da fare.
I negozi: un'altra cosa fantastica (per noi che non ci lavoriamo) solo gli orari dei negozi e centri commerciali. Sono sempre aperti! Qui non hanno un giorno di chiusura, non hanno la pausa pranzo, non chiudono sempre tutti alle 7.30 di sera. Moltissimi fanno 24/7, cioè sette giorni su sette, ventiquattr'ore su ventiquattro. Altri magari fanno un po' meno, ma questo vuol dire aprire alle sette e chiudere a mezzanotte. Alcuni centri commerciali fanno ancora un po' meno, ma vuol comunque dire che aprono alle 9 di mattina e chiudono alle 9 di sera. Davvero qui non puoi trovarti col pensiero che vorresti inviatare qualcuno a cena ma non puoi perchè hai il frigo mezzo vuoto o che vuoi fare una certa ricetta, ma non puoi perchè manca un ingrediente. Trovi sempre qualcosa di aperto dove andarlo a prendere.
I bagni pubblici: in Italia quando sei in giro e devi andare in bagno è un problema, devi cercare un bar, comprare qualcosa e sperare che abbiano un bagno per i clienti. Qui non è un problema, ovunque ci sono i bagni, ogni negozio o supermercato, piccolo o grande che sia, ha un bagno pubblico. E, in quanto mamma, la cosa fantastica è che quasi tutti hanno un fasciatoio o una postazione dove poter cambiare i bambini.
Kids menu: questa è un'altra cosa che mi piace moltissimo in quanto mamma, in quasi tutti i ristoranti c'è un kids menu, cioè un menu per i bambini, e con 4 o 5 dollari ti danno un succo di frutta o una bibita, un contorno, un piatto principale e molti anche un dolcetto. Ovviamente essendo in America la scelta del piatto principale è tra le cose tipiche, cioè hamburger, hot dog, pasta al formaggio, pollo fritto o grigliato, quesadilla... Noi prendiamo sempre alla Sara il pollo, ma il punto è che così non devi prenderle un piatto da adulti, che poi sai che non finirà tutto perchè è troppo grande, spendere il doppio per poi finire che o va sprecato o uno di noi non prende niente per dividere con lei. Assieme al menù dei bambini, danno anche sempre delle cerette e un foglio con dei giochi e delle figure da colorare, così anche i bimbi passano il tempo mentre arriva il cibo (che comunque arriva sempre velocissimo).
Queste sono alcune delle cose belle, magari prossimamente vi dirò anche quelle che non ci piacciono.

N
Etichette: |
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

3 commenti:

On 7 maggio 2011 08:21 , Erika ha detto...

Grazie di aver condiviso con noi queste interessanti notizie sull'America. Quando viaggiamo, io e mio marito siamo colpiti dal fatto che all'estero tutti si fermano se devi attraversare una strada, cosa che da noi non avviene mai.
Buon fine settimana ed una carezza alla piccolina.
nonna Erika

 
On 7 maggio 2011 16:06 , Pollon72 ha detto...

Che bello leggere questi aspetti del posto in cui vivete!

 
On 10 maggio 2011 08:37 , mae ha detto...

Bellissimo post!! :)
Una decisione davvero difficile la vostra, e qualsiasi sia la scelta .. ci sarà sempre qualcosa di bello che lascerete da una parte o dall'altra ... ma la vita è fatta anche di scelte :)
Una lista di pro ... davvero molto bella, ogni paese dovrebbe cercare di migliorarsi, qua in Italia per certe cose ... forse tante .. siamo proprio fuori binario, soprattutto se si cerca di uscire di casa con i bambini.
ciao un abbraccio
Maè