lunedì 9 novembre 2009 | Autore: PB
Ci sono un paio di cose che non ho ancora capito sugli usi e costumi americani e chiedo aiuto agli amici piu' esperti di me.

1) Take off tip
Se vado da Burger king e mi prendo un Mushroom and Swiss Steakhouse Burger meal con Coca-cola, non lascio la tip, ne' se mangio li', ne' se porto via, ne' se faccio un drive through.
Se invece vado alla Waffle house, la lascio, anche se prendo e porto via.
Se compro qualcosa da Domino's e me lo faccio consegnare a casa, ovviamente, lascio la tip, ma che devo fare se me lo vado a prendere io?
Quali sono le regole della maledetta tip?
Io all'inizio la odiavo, poi avevo cominciato ad apprezzarla, perche' in fondo fra tasse e tip, si arrotondava sempre e quindi sapevo esattamente quanto avrei speso, prima ancora di aprire il menu. Ma adesso cominciano a sorgermi questi dubbi e non so come fare... aiutatemi!

2) Fidelity card
Le varie carte di CVS, Giant, Weiss etc. sono fantastiche. Te ne danno sempre almeno tre copie: una grande in formato carta di credito e un paio piccole da tenere nel portachiavi. Sono valide per tutta la famiglia e spazzano via il problema italiano del "ti sei ricordato di prendere su la tessera della Coop, che se no non possiamo cumulare i punti?" o il "passa prima da casa a prendere la scheda della Conad, se no ti scordi gli sconti!".
Quindi, quelle son da fare assolutamente. Chissenefregadellaprivacy!
Ma che mi dite delle carte di credito?
Come la mettiamo con la carta di credito di Macy's, quella di Amazon o quella di GAP-Old Navy-Banana Republic?
Le offerte son notevoli, l'ultima volta da Old Navy avrei risparmiato piu' di 30$ se avessi fatto la carta, ma quando ho visto il foglietto illustrativo ho notato tassi d'interesse degni del peggior usuraio di Castel di Principe. La commessa mi ha spiegato che il trucco e' usarla per gli acquisti e poi fare il trasferimento dal conto corrente alla carta appena arrivati a casa. Cosi' hai i vantaggi, ma non paghi mai gli interessi. Voi le fate? Ci sono spese fisse? E se una volta ti scordi di fare subito il trasferimento?
Poi ci sono quelle "prepagate" come quella di Macy's. Che e' assurda, perche' ti garantisce un mucchio di sconti (fino al 40%!) e tu puoi ricaricarla anche direttamente da Macy's. Quindi puoi andar li' con la tua carta, fare una botta di conti di quanto spendi, ricaricare esattamente la cifra che devi pagare e 30 secondi dopo usarla per pagare, con lo sconto applicato. Dove sta il trucco?
E posso sempre spacciarmi per turista e beccarmi il relativo sconto se faccio la carta di credito di Macy's? Immagino che questo sia l'unico caso in cui 2 sconti non sono cumulabili, vero? Qualcuno ha mai provato?

Lo so, sembrano sciocchezze, ma alla fine possono cambiare moltissimo il conto. Io ogni tanto provo a sventolare la mia tesserina di Faculty della Lehigh e ci ho guadagnato un 10% di sconto sull'affitto (ogni mese!), un 20% di sconto da GAP (una sola volta), un 15% allo Starbucks on campus (sempre), un 15% al Barnes&Noble on campus (sempre) e un 10% ad ogni altro Barnes&Noble (sempre). Per esempio.

Ogni suggerimento e' ben accetto!!!

P

PS: no no no, non vi preoccupate, la nostra dieta non e' basata su Pizza hut, Taco bell e Applebee's. Anzi, proprio ieri la Nico ha fatto delle ottime lasagne, che son piaciute moltissimo anche a Sara. Pero', ogni tanto, quando capita di essere in giro...
Etichette: |
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

1 commenti:

On 9 novembre 2009 18:29 , NN ha detto...

Vorrei aggiungere una cosa, più che altro per le donnine di casa: io sto avendo grossissimi problemi col bucato. Non so se sono le nostre lavatrici che non lavano bene o i detersivi che fanno schifo, ma i nostri panni rimangono sporchi e le macchie non vanno via. Avete qualche suggerimento, qualche marca di detersivo che avete provato e lava?
Grazie.
Ciao.