giovedì 5 luglio 2012 | Autore: NN
Siamo arrivati in Italia gia' da qualche giorno e se volevamo un'accoglienza calorosa, quest'anno l'abbiamo proprio avuta... appena usciti dall'aeroporto e sentita la temperatura, volevamo quasi tornare indietro :-)
I voli sono andati bene, senza intoppi o ritardi, anche se siamo rimasti molto delusi dalla compagnia Delta/KLM. Il viaggio lungo l'abbiamo fatto a bordo di un aereo del dopoguerra, senza neanche i monitor per ogni sedile. Nel viaggio corto da Amsterdam a Bologna aveva fatto l'overbooking a cosi' cercavano persone che salissero su un aereo che partiva piu' tardi e a noi 3 avevano dato sedili tutti distanti, abbiamo dovuto chiedere noi a qualcuno di spostarsi almeno per far stare la Sara vicino a me... ma ti pare!!!
In tutto questo, per fortuna la Sara ha dormito quasi tutto il viaggio ed e' stata molto brava!
Non so se capita anche a voi, ma il primo pensiero quando si atterra in Italia e si osservano le persone, i loro comportamenti e soprattutto come guidano e': siamo proprio in Italia!!! Abituati alla tranquillita' delle persone della Penssylvania, abbiamo sempre un po' di insofferenza nei confronti degli italiani appena arriviamo, poi si fa presto anche a riabituarsi, in fondo siamo italiani anche noi! ;-P
Quest'anno abbiamo avuto un piccolo inconveniente valigia: noi avvolgiamo sempre le nostre valigie nella pellicola trasparente, sia per evitare che le aprano, sia per evitare che si rovinino troppo nei vari sballottamenti e poi le chiudiamo col lucchetto. Nel momento del ritiro bagagli, una valigia era senza pellicola e senza lucchetto. Subito abbiamo pensato che l'avessero aperta per rubarci le cose dentro, pero' ad un primo controllo sembrava non mancasse niente. Una volta arrivati a casa ed aperta bene la valigia, troviamo un biglietto lasciato dalla dogana americana dove si scusavano di averci dovuto aprire la valigia, ma proprio la nostra era stata selezionata a campione per i controlli... Ora siamo senza un lucchetto, ma per fortuna non ci hanno rubato niente!
Io e la Sara siamo gia' state al mare un paio di volte e non c'e' da dire quanto le piaccia e quanto si diverta. Ha anche gia' imparato a nuotare da sola, con i braccioli ovviamente. Pero' e' bellissimo vederla tranquilla nell'acqua, sbattere le gambine e muove le braccia e con che facilita' ha imparato a farlo.
Si e' subito sentita a suo agio nella casa italiana e con tutti, nonni, zii, cugini, amici... e' come se fosse sempre stata qui.
E poi, abbiamo gia' cominciato a fare una bella scorpacciata di gelati, pizza e piadina... W l'Italia!!!

N

Etichette: |
You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0 feed. You can leave a response, or trackback from your own site.

1 commenti:

On 6 luglio 2012 12:07 , Francesca ha detto...

Che bello! Traspira gioia!